In un mondo sempre più veloce, dove il tempo sembra scivolare via in una frenesia incessante, c’è un’attività semplice ma rivoluzionaria che ci invita a rallentare e ad apprezzare la bellezza del percorso quotidiano: camminare a piedi.

Ho deciso di condividere la mia esperienza attraverso una serie di fotografie, pubblicate ogni giorno sui miei social network, catturate lungo il suo percorso da casa al lavoro. Un percorso che, alla fine del 2017, raggiungerà i 1.000 chilometri, ciascun passo immortalato in oltre 350 fotografie rilasciate sotto licenza Creative Commons.

The long Way Home. Ogni immagine è accompagnata da una colonna sonora, la stessa che mi accompagna durante il suo viaggio a piedi. Questo progetto non è solo un diario visivo, ma una testimonianza del potere trasformativo di camminare e osservare la città con occhi sempre nuovi.

L’invito è chiaro: seguire l’ esempio e sperimentare i vantaggi ineguagliabili di camminare a piedi. Non ci sono scuse. Camminare è un’opportunità per connettersi con il proprio ambiente, cogliere dettagli spesso trascurati e vivere la città in modo più intimo.

Camminare non è solo un esercizio fisico, ma anche un atto di contemplazione e consapevolezza. I colori, i suoni, gli odori della città diventano parte integrante di questo percorso quotidiano, arricchendo la nostra percezione del mondo che ci circonda.

Questa iniziativa di “The long way Home” è una celebrazione della semplicità e della bellezza di spostarsi a piedi. È un invito a tutti noi a rallentare, a prendere il tempo per apprezzare la nostra città, a scoprire angoli nascosti e a riscoprire la gioia di muoversi senza fretta.

Siete tutti invitati a dire: “Let’s walk!” Un passo alla volta, possiamo riscoprire la nostra città e connetterci con il ritmo autentico della vita che si svolge intorno a noi.

Ecco alcune delle fotografie scattate:

Link all’album: https://www.facebook.com/robertolacava.it/photos_albums